Il Fenomeno Vegan è Social -  Icones
La Pubblicità è colore!
10 Luglio 2017

Il Fenomeno Vegan è Social

Galeotti furono Facebook e Instagram per aver diffuso il fenomeno culinario più in voga del momento, quello Vegan. Dimostrato è il rapporto tra l’aumento del numero dei vegani e il proliferare di gruppi, pagine e profili social della tanto riverita dieta. Lo stile di vita Vegan fa presa nella società moderna e con esso la coscienza di molti onnivori sempre più sensibili ad argomenti come salute ed ecologia, ma soprattutto, più esposti ai nuovi mezzi di diffusione della cultura Vegan.

All’aumento dei vegani hanno notevolmente contribuito i social media, tanto che secondo Ignacio Garcia Zoppi, antropologo digitale e fondatore di Tree Intelligence, le emozioni determinano se una campagna social, contro o a favore di un’istituzione o un brand, arriverà al punto di svolta. Occorre far leva in primis su un pubblico sensibile, tramite immagini che evocano empatia e che fanno sì che il contagio emozionale sia efficace; in secondo luogo deve esserci la presenza di una potenziale minaccia; infine un target istituzionale responsabile da prendere di mira.

I social puntano sulla condivisione di video e foto per la sensibilizzazione al concetto di sofferenza animale attraverso campagne divulgative spogliate dai sensi di colpa. La diffusione, inoltre, passa per mezzo dell’hashtag #vegan e degli account che promuovono uno stile di vita sano, supportati da cambiamenti tangibili nei supermercati, luoghi in cui i prodotti a marchio Vegan sono in crescita. Il mondo Vegan, però, non fa leva solo sul senso di colpa ma anche sul gusto.

A tal proposito, molte sono le riviste in cui trovare ricette, tanti i portali online e i libri in cui scoprire curiosità su come “convertirsi” ad un nuovo stile di vita. In notevole crescita anche gli influencer vegani che organizzano workshop, diventano testimonial e postano foto con l’obiettivo di prendere per la gola i propri followers.
Che dire. Il ruolo dei social media è diventato quello di un vero e proprio ambasciatore di tendenze.